I dieci comandamenti

scarica il pdf

La Bibbia dice, nel Salmo 19, versetto 7: “La Legge del Signore è perfetta per convertire l’anima” (dalla versione inglese King James – NdT).

Esaminiamo alcune delle funzioni della legge di Dio per l’umanità in Romani 3, versetto 19: “noi sappiamo che tutto quel che la legge dice, lo dice a quelli che sono sotto la legge, affinché sia chiusa ogni bocca e tutto il mondo sia riconosciuto colpevole di fronte a Dio”. Quindi una delle funzioni della legge di Dio è di evitare obiezioni, per impedire ai peccatori di giustificare se stessi dicendo “Ci sono tantissime persone peggiori di me. Io non sono davvero una persona cattiva”. No no: la legge chiude la bocca alle giustificazioni e rende tutti quanti – non soltanto gli ebrei, ma proprio tutti quanti – colpevoli davanti a Dio. Romani 3, versetto 20: “perché mediante le opere della legge nessuno sarà giustificato davanti a lui; infatti la legge dà soltanto la conoscenza del peccato”. Quindi la legge di Dio ci dice che cos’è il peccato. 1 Giovanni 3:4 dice: “Chiunque commette il peccato trasgredisce la legge: il peccato è la violazione della legge”. Romani 7, versetto 7: “Che cosa diremo dunque?” dice l’apostolo Paolo “La legge è peccato? No di certo! Anzi, io non avrei conosciuto il peccato se non per mezzo della legge”. Paolo vuole dire che non sapeva che cos’era il peccato finché non gli è stato insegnato dalla legge. In Galati 3:24: “Così la legge è stata come un precettore per condurci a Cristo, affinché noi fossimo giustificati per fede”. La legge di Dio funge da insegnante per guidarci a Gesù Cristo, affinché possiamo essere giustificati per mezzo della fede nel suo sangue. La legge non ci aiuta: ci lascia indifesi; non ci giustifica: ci lascia colpevoli davanti alla sbarra del giudizio di un Dio santo.

Estratto da “Il segreto meglio custodito dell’inferno”.

È di estrema importanza parlare del peccato in modo concreto. Usando i dieci comandamenti non sbaglierai mai. Memorizzali e usali quando condividi la fede, prima di parlare della croce!

Scrivi un commento